SALVA UNA TIGRE CON I PRODOTTI CAMIBIO

Maestosa, regale, fatale. Rara, anzi, rarissima. La tigre, da sempre protagonista del nostro immaginario “animalesco”, è tanto bella quanto fragile. Riusciresti ad immaginare un mondo senza tigri? Noi no. Purtroppo però nel pianeta ne sopravvivono in stato di libertà poco meno di 4000 esemplari. Se tu volessi, potresti contribuire a raddoppiare questo numero entro il 2022. Come? Semplice, acquistando i prodotti Camibio.

 

 

Perché le tigri sono a rischio di estinzione?

LA TIGRE È IN PERICOLO! Le nude cifre possono darti un’idea di quanto la tigre sia “inerme” di fronte al suo nemico numero uno: l’uomo!

  • 3 890: Sono le tigri selvatiche presenti al momento sul nostro pianeta
  • -97%: L’incredibile, ma vera, percentuale di tigri che abbiamo visto scomparire, o meglio, di cui abbiamo contribuito alla scomparsa, dall’inizio del ‘900 ad oggi. Ti basti sapere che nel 1900 c’erano nel mondo circa 100mila tigri. Nel 2000 siamo giunti al punto più basso: appena 3200 tigri…
  • 2: Le tigri che in media, ogni settimana, vengono uccise dai bracconieri
  • 3: Le sottospecie di tigre sicuramente estinte nel passato: la tigre del Caspio, la tigre di Giava, la Tigre di Bali
  • 2: Le sottospecie estinte con riserva: la tigre della Cina meridionale, la tigre di Sumatra
  • 13: Il numero di paesi, per lo più asiatici, che ospitano le tigri selvatiche ad oggi esistenti. Sono: India, Nepal, Buthan, Bangladesh, Cina, Myanmar, Malesia, Indonesia, Cambogia, Russia, Laos, Vietnam. C’è un 14mo stato che (forse) potrebbe ospitare ancora qualche esemplare: la Corea del Nord. Si tratta dell’appena 7% del loro habitat territoriale. Un progressivo arretramento di cui il principale responsabile è l’uomo. Deforestazione e urbanizzazione hanno via via “cacciato” le tigri da ampi territori in cui in passato potevano vivere indisturbate.

Ma cosa minaccia le tigri?

Soprattutto la caccia. I “trofei” rappresentati dalle pelli di tigre e dalle loro estremità hanno giustificato uccisioni indiscriminate di animali adulti. Oggi questo tipo di caccia ha anche un altro fiorente mercato: quello del fashion. Abbigliamento e accessori sono sempre di moda, e il valore sul mercato di simili materie prime è immenso. Va poi considerato che alcune parti del corpo di questo raro felino – peli, coda, pelle, ossa, denti, sangue, persino organi interni come la cistifellea – vengono da secoli utilizzati come “ingredienti” per le preparazioni terapeutiche della medicina tradizionale cinese e che tale pratica continua tutt’oggi in modo molto più “seriale”. Tutto questo ci spiega perché il bracconaggio non può che aver peggiorato, anziché ridotto, la sua diffusione. Inoltre ci sono i “danni collaterali” dovuti alla perdita di territorialità idonea alla sopravvivenza della tigre selvatica, a causa della massiccia deforestazione per scopi agricoli e alla continua crescita delle aree urbane che come grosse propaggini rubano intere porzioni alla giungla, alla steppa, alle foreste e a tutti gli altri habitat naturali della nostra amata tigre.

Come puoi salvare una Tigre?

L’azienda Camibio sostiene con donazioni regolari il WWF nel suo progetto per salvare le tigri dal bracconaggio. Acquistando i prodotti Camibio contribuirai anche tu alla causa e insieme potremo salvare le tigri dall’estinzione.  Grazie al tuo fondamentale aiuto infatti  potremo essere al fianco del WWF e con il nostro contributo sarà possibile:  

  • monitorare e documentare le abitudini della tigre grazie all’uso di camere trap;
  • formare ed equipaggiare centinaia di guardie antibracconaggio che ogni giorno rischiano la vita per difendere le tigri;
  • ripristinare e proteggere il fragile habitat della tigre;
  • denunciare i bracconieri e sequestrare trappole ed esche avvelenate.​​

  Ci sono solo 3980 tigri libere in Natura. E hanno bisogno di Te, ora!!!

 

Lascia un commento